ALEPA

Azienda vitivinicola

L`azienda
Dal 1986 amore per la terra
L'ALEPA è un'azienda agricola che produce vino, prevalentemente dal vitigno autoctono pallagrello, e in piccola parte anche olio extravergine d'oliva. Su richiesta accogliamo gli appassionati per percorsi di approfondimento sui vini e sull’approccio agricolo e di cantina. Eccezionalmente la visita potrà essere arricchita anche da altre esperienze del mondo rurale come la cottura nel forno a legna e la preparazioni di pizze con lievito madre. L'azienda è nata nel 1986: in quegli anni furono piantati il vigneto e l'oliveto e fu avviata l'attività vitivinicola. Venne fondata da Eugenio Riccio e oggi condotta da sua figlia Paola.
La cantina
Pallagrello...ma anche Falanghina e Greco
Il processo di cantina ALEPA è teso ad enfatizzare le caratteristiche varietali dei vitigni autoctoni come il Pallagrello nero e bianco, quello che l'azienda lavora maggiormente, ma anche la Falanghina, il Greco, altri vitigni a bacca bianchi campani e il cabernet sauvignon.
Per Paola e il suo staff il vignaiolo è un interprete, la sua abilità e anche creatività consiste nel decifrare l'annata agraria, che dà sempre risultati diversi oltre che incerti e quindi mettere in campo tutta la sua esperienza e la sua abilità e la sua cura per ottenere da quel prodotto il miglior risultato possibile e allo stesso tempo essere capaci di stupire il consumatore interlocutore con prodotti riconoscibili.
Il risultato finale è la proposta di un prodotto estremamente raro, frutto di un'agricoltura e un processo di vinificazione liberi da interferenze che siano diverse da quelle della mano dell'uomo e fortemente riconoscibili.
Chi sono
Un vino che racconta di me
Sono Paola Riccio.
Nel 2002 ho iniziato a condurre l’ALEPA un’azienda vitivinicola che era nata negli anni ‘80 come casa di campagna della famiglia.
Questa decisione ha radicalmente cambiato il mio stile di vita; mi sono trasferita in campagna e ho iniziato a sentire il tempo, guardare le stagioni e ad essere in intimo contatto con la natura che mi circonda. Non so dire se ha anche cambiato la mia natura o se le ha consentito di esprimersi meglio, so solo che oggi non potrei vivere altrove.
La mia coscienza come artigiana del vino si è formata lentamente, non avevo fatto studi specifici,...
Approfondisci
Il Pallagrello
Originario della zona alifana e caiatina, in provincia di Caserta, il Pallagrello è un’uva autoctona, nota fin dal settecento con il nome di “pallarella” ovvero piccola palla, a causa della sfericità degli acini. Da qui il nome Pallagrello, con cui si designa una delle pochissime ampelovarietà in versione sia bianca che nera. Un tempo veniva denominata anche Piedimonte, dal luogo di provenienza, ed era annoverata come uva eccellente, presente sulle tavola dei re Borbone. Faceva parte di una Vigna voluta da Ferdinando IV di Borbone dal nome leggendario Vigna del Ventaglio, voluta dal sovrano ai margini dei giardini della Reale Delizia di San Leucio, più nota al mondo per la manifattura serica. Era una vigna sperimentale che rappresentava tutte le 10 varietà più pregiate coltivate nel Regno di Napoli, il più esteso all’epoca della penisola Italica. Che il Re amasse tanto il Pallagrello è dimostrato dal fatto che aveva, con un editto, protetto una vigna di circa 27 moggia, dedita alla produzione...
Approfondisci
Il territorio
Ci troviamo in Provincia di Caserta, la città dei fasti della Reggia borbonica, nel cuore del comprensorio delle Colline Caiatine che prendono il nome dal centro principale Caiazzo: un affascinante borgo dalla storia millenaria, le sue origini infatti risalgono alle popolazioni Osche Sannite che abitavano questa parte della regione.
Il sistema collinare si trova in direzione est a pochi km da Caserta e dal complesso dei siti Borbonici tutelati dall’Unesco, all’altezza della grande ansa che il fiume Volturno compie nel suo medio corso, caratterizzando fortemente il paesaggio.
E’ territorio dalla natura lussureggiante , ricco di biodiversità e di vestigia del passato; descrivere la sua bellezza è impossibile, possiamo solo invitavi a visitarlo e sceglierlo come base di partenza per esplorare questa parte dell’entroterra campano meno battuto dai grandi flussi turistici ma non meno ricco di offerta.
Si parte dall’Anfiteatro romano di Santa Maria Capua Vetere dove originò...
Approfondisci
Mission
Un`esperienza sensoriale legata al territorio
L' ALEPA si rivolge a tutti gli appassionati del buon bere e in generale del buon vivere, amanti del contatto con la natura e consapevoli della qualità degli alimenti e dei metodi di produzione e trasformazione; questi sono spesso consumatori di vini artigianali ottenuti con il minimo intervento in cantina, senza l'ausilio di prodotti enologici e da uve che provengono da agricoltura a basso impatto. In sostanza si rivolge a clienti molto esigenti e che non ricercano nel vino una bevanda standard replicabile ma un'esperienza fatta di sensazioni ma anche di legame con i territori di provenienza e che siano consapevoli che la concezione dell'agricoltura tesa ad avere un basso impatto sull'ambiente è per sua stessa natura meno produttiva e quindi più costosa.
Galleria
Il nostro Blog
ALE.P.A. Societa` Agricola S.r.l.
via Carpinito n. 6
81013 CAIAZZO (CE)
Cell: 3355376164
Email: info@alepa.it
P.IVA: 01578110619